lunedì 15 gennaio 2007

La geometria non e' un reato

Dal sito www.salernonotizie.it

Nel virgolettato la notizia.

"Imbrattava i muri del Tribunale di Salerno ma è stato sorpreso dai Carabinieri e denunciato. E’ successo nella notte tra sabato e domenica sul Corso Vittorio Emanuele dove un giovane salernitano, D.R., è stato trovato dai militari mentre era intento a dipingere con della vernice nera alcune scritte sui muri adiacenti la porta d’ingresso della Sezione Penale del Tribunale. Il giovane aveva scritto “Il paradiso è all’ombra delle spade!”, seguita da una croce inscritta in un cerchio."

La croce celtica viene definita, dal redattore o dalla redattrice delle righe sopra riportate, secondo un criterio geometrico. Dunque, mi domano. Per ignoranza del significato del simbolo raffigurato o per timore di incappare in qualche reato collegabile all'apologia di nazi-fascismo?

5 commenti:

Attivista Lombardo(i) ha detto...

E' vero. se andremmo a vedere le cose dei popoli vecchi ci accorgessimo che mica sapevano che la croce celtica l'aveva fatta mussolini!!! il ragazo innocente è

Totò Mammone ha detto...

BOIA CHI AMMOLLA

Tony Of People ha detto...

Attivissimo il ragazzo!!! Continua così ARISE ARISE---->www.sergiocammariere.com

totò mammone ha detto...

dobbiamo decontestualizzarci, gente come l'attivista lombardo(i) non serve al partito, tuttavia la destra è identità. www.langieri.net

Anonimo ha detto...

Siete ridicoli da sempre. Spero che presto sparite dalla faccia della terra, anzi, vi estinguerete come i dinosauri. FASCISTI DI MERDA!