lunedì 17 settembre 2007

Non toccate il Grillo parlante!


Arrivano all'attacco! La classe politica italiana si schiera compatta contro l'antipolitica di Beppe Grillo e del suo blog che da anni mostra a migliaia di persone in Italia e all'estero l'Unica attività politica e di contro informazione rimasta in questo scarcagnato paese. Ebbene è arrivato a far paura il comico genovese ed ora immagino lui ai prossimi spettacoli che parlerà della moglie che se lo ritrova anche al tg davanti al piatto di pasta, con i suoi sei o sette figli che protestano per cambiare canale. Un uomo contro tutti, davvero! Una volta sul programma di satira di "Arrigo" Crozza su La7 ho visto un'intervista alla moglie di Grillo che disperata chiedeva pietà al marito di finirla con il blog e dedicarsi finalmente al montaggio degli scaffali Ikea, come ogni buon marito italiano. Ma lui niente! Tosto, è arrivato ad essere nominato in tutti i tg e a fare arrabbiare persino il buon Fassino che mentre diceva "Grillo fa demagogia!", sudava come un pazzo. Cazzo! Mi sono detto: questo sta facendo quasi paura...! E poi la grande giocata che ho ascoltato al tg2: "Grillo non si candida ma invita i cittadini a formare liste civiche e a scendere direttamente in politica". "Un'idea geniale!" ho pensato, con la quale sono pienamente d'accordo: ha detto a chi lo segue: "Vi ho portato avanti fino al tg, ora sta a voi!". Geniale! Anch'io sono convinto che non esistono eroi o condottieri, ma solo buone idee. Insomma, non può essere solo uno a tirare la carretta, ma tutti ci devono mettere la faccia! La rivoluzione della risata continua e prende pieghe sempre più interessanti...Ora qualche politico comincia a sudare.
VAI BEPPE, FACCI SOGNARE!