domenica 10 agosto 2008

Aspettando Papillon

Quattordici orizzontale: "Interpretava Papillon nell'omonimo film".
Lui, sicuro, scrive: "STEVEMCQUEEN".

Tornando dalla spiaggia, lo riesco a scorgere seduto, le gambe incrociate sotto al tavolo e il capo chino sulle parole crociate. La veranda di plastica gli permette di scorgere e frugare tra il via vai di bagnanti, personale delle pulizie, furgoni che portano il pane o la frutta fresca. Da un pò di anni, mio padre non si unisce alle nostre puntate mattutine sulla sabbia e nel mare. Lui ha deciso di trascorrere le mattinate sul terrazzo del bilocale che ci ospita per un paio di settimane. Una cedrata Tassoni un anagramma un bicchiere di birra belga un rebus un crostino tra il dire e il fare un cantuccino in fondo al mare le notizie del telegiornale l'aneddoto cifrato un bicchiere di bianco una sciarada. Lui ha deciso di restarsene a casa. Un giorno gli ho chiesto perchè. Lui mi ha risposto: "Sto aspettando che Papillon ritorni. Parrebbe brutto se non trovasse nessuno".

Nessun commento: