mercoledì 27 ottobre 2010

Luciano Chiarugi e la Fiorentina degli anni '70


Posto un'intervista di Giuseppe Pistilli, tratta dal Corriere dello sport del 25 marzo del 1971, ad un personaggio simbolo della storia della Fiorentina, di cui mi sto occupando in questi mesi. L'intervistato in questione è Luciano Chiarugi, attaccante, ex di Napoli, Milan e grande talento del calcio italiano della metà degli anni '60. Quel che più colpisce di questa intervista è la spontaneità del calciatore e l'accoratezza del giornalista che lo inquadra benissimo esponendo al lettore il suo punto di vista con grande immediatezza. Un pezzo direi interessante per chi vuol capire il mondo del calcio anche dal di fuori. Un tipo di comunicazione che oggi sarebbe pressoché impossibile, visti i tanti interessi economici che girano nel mondo del calcio e l'assoluto tacere dei calciatori ormai zittiti da procuratori, società ed oscillazioni della borsa.
Montecatini, 24 ottobre.
Cosa inventeranno, ora che il Baglini non è più presidente? Che il Chiarugi gioca perché è raccomandato da un ministro? Ironizza sul suo singolare destino, il Chiarugi di Ponsacco, ed ironizzare gli deve costar fatica.