mercoledì 30 novembre 2011

martedì 22 novembre 2011

Avanti Tecnocrati!

La classe politica italiana e tutto il suo chiacchiericcio mediatico e burlesco è stato spazzato via in questi giorni dalle facce serie e austere del nuovo governo. I miei amici politici e politicanti tacciono. E questo mi preoccupa. L'Europa sembra apprezzare e questo anche mi preoccupa e non poco. Sembra che la democrazia non riesca a far funzionare le cose ed allora ecco entrata in campo la tecno-crazia montiana. Avvocati, prefetti, banchieri, amministratori delegati. Ma è questo il governo che ci meritiamo? Dimostrazione ulteriore che a Berlusconi non c'era alternativa, che nessuno in Italia si vuol prendere la responsabilità, forse non ne ha le capacità?, di assumere il comando in questa situazione. Forse perché invece di pensare a fare il loro lavoro per bene, la classe politica in questi anni si è barricata in difesa di vecchie idee e privilegi che il cavaliere voleva in parte mettere in discussione.

giovedì 10 novembre 2011

IL PESO DELLA FARFALLA di Erri De Luca



Per la prima volta ho letto un libro di Erri De Luca, "Il peso della farfalla" di cui tempo fa ho sentito una recensione alla radio. Mi ha colpito il suo stile molto asciutto, denso, evocativo. Il punto di vista dello scrittore nella storia è onnisciente, quasi divino, e non potrebbe essere altrimenti. Una storia che narra dell'eterno scontro e incontro dell'uomo con il mondo animale, entrambi soggiogati dalle dure regole della natura, condivise per entrambi i mondi.

domenica 6 novembre 2011

Pioggia in novembre di domenica




Capita spesso in novembre di essere sorpresi dalla pioggia. Forse perché è il mese in cui tutti non vogliono la pioggia, vogliono ancora il sole. Infatti si suda ancora, a volte, a camminare per strada. Non si sa tanto bene che scarpe mettere, che giacca, che maglione. Perciò ci si cominci ad agitare, si toglie la giacca, poi la si rimette e si guarda il cielo sperando che prima o poi prenda una decisione. Io la mia l'ho presa. Ho deciso di uscire, di godermi un po' della mia domenica mattina. Il freddo non è ancora quello che mi paralizza in una morsa di pigrizia, come accadrà solo tra qualche mese, di domenica soprattutto. Scendo di casa ed inizio a camminare. 

mercoledì 2 novembre 2011

L'incredibile storia di Irena Sendler







Poco tempo fa è venuta a mancare una signora di 98 anni di nome Irena.
Durante la seconda guerra mondiale, Irena, aveva ottenuto il permesso di lavorare nel ghetto di Varsavia, come idraulica specialista.
Aveva anche un altro motivo per prendere quella decisione.
Irena era al corrente, per qualche motivo, dei piani che i nazisti avevano a quel tempo.
Durante il periodo di permanenza nel ghetto tristemente famoso per una sistematica opera di cancellazione della popolazione ebrea dalla capitale polacca, la donna riuscì a portare in salvo migliaia di neonati. Ci riuscì perché decise di stare dalla parte che riteneva essere quella giusta.

Go News: Dino Campana a Firenze


Genio e sregolatezza, furore poetico e disagio esistenziale, brama di libertà e necessità di dare ordine alla propria vita. Queste le facce di Dino Campana che emergono dal saggio biografico di Antonio Lanza, un libro che tenta di ripercorrere la tortuosa esistenza del poeta dei Canti Orfici, allargando l’obbiettivo all’ambiente in cui egli visse e in cui maturò la sua personalissima visione dell’arte. L’autore parla senza reticenze del complesso rapporto con i genitori, con la madre Fanny, spesso accusata di averlo trascurato a favore del fratello e con il padre Giovanni lacerato dai dubbi sulla salute mentale del figlio e incapace di sottrarlo ai perversi meccanismi delle cure manicomiali.