giovedì 10 novembre 2011

IL PESO DELLA FARFALLA di Erri De Luca



Per la prima volta ho letto un libro di Erri De Luca, "Il peso della farfalla" di cui tempo fa ho sentito una recensione alla radio. Mi ha colpito il suo stile molto asciutto, denso, evocativo. Il punto di vista dello scrittore nella storia è onnisciente, quasi divino, e non potrebbe essere altrimenti. Una storia che narra dell'eterno scontro e incontro dell'uomo con il mondo animale, entrambi soggiogati dalle dure regole della natura, condivise per entrambi i mondi.
Un lento cammino di un cacciatore e della sua preda, il re dei camosci, verso lo scontro finale. Due punti di vista che si confrontano e molto spesso si rassomigliano. Pure senza mai tradire lo stile narrativo, col quale descrive questa storia intensa, mi ha lasciato sospeso per tutta la lettura, come in un sogno. Come si leggesse qualcosa sapendo che appartiene già al mito. 


In alto si ammucchiarono ali nere di cornacchie e gracchi. Sospese sulle correnti ascensionali guardarono il duello aperto a libro sotto di loro. Il giovane maschio solitario avanzò, batté zoccolo a terra e soffiò secco.Lo scontro fu violento e breve. Le corna dello sfidante si aprirono una braccia nella difesa e il corno sinistro agganciò il ventre dell'avversario. Lo squarciò con un chiasso di strappo e in alto strepitò il frastuono di ali. Gli uccelli proclamavano il vinto a loro destinato. Il camoscio sventrato fuggì perdendo viscere, inseguito. Le ali si tolsero dal cielo e scesero in terra a divorarle. La fuga del vinto si spezzò di netto, s'impuntò e cadde sopra il fianco. Sul corno insanguinato del vincitore si posarono le farfalle bianche. Una di loro ci restò per sempre, per generazioni  di farfalle, petalo a sbattere nel vento sopra il re dei camosci nelle stagioni da aprile a novembre.
[tratto da "Il peso della farfalla", Feltrinelli, 2009]

1 commento:

PolvereDiStelle ha detto...

Molto carino e interessante il tuo blog!
Da oggi hai una nuova follower…Se ti va di dare un'occhiata al mio mondo,le porte sono sempre aperte:
Lo trovi -->QUI<--